Bologna fa rima con Montagna

Bologna fa rima con Montagna perché è lì che ho iniziato a scalare, ad andare per sentieri, in bici fuori città, a lasciarmi andare.
Lì ti conosci e lì ti affronti, e ti superi, ogni volta di più.
Bologna fa rima con Montagna perché una birra a Bologna è intima e speciale, fa rima con Montagna per i momenti che condividi a Bologna, per come entri in sintonia a Bologna con le persone con cui condividi il cammino. La sintonia che crei con i tuoi compagni di vita a Bologna non è come quella che si crea da altre parti, è forte intima e profonda. Soprattutto a vent’anni.  E’ la sintonia che crei con i tuoi compagni di cordata.
Bologna fa rima con Montagna perché ti innamori dei tuoi compagni di cordata.

Bologna fa rima con Montagna. Perché è una città che ti dà tanto, ma ti toglie anche tanto. Perché devi saperla prendere, sennò ti affossa. Bologna fa rima con Montagna perché è una musa complicata. Perché ti mette a dura prova, continuamente, e non puoi permetterti passi falsi. Fa rima con Montagna perché alla prima distrazione ti puoi ritrovare sottosopra. Fa rima con Montagna perché basta un piede messo male per perdere l’equilibrio.
Bologna fa rima con Montagna perché ti mette in continuazione faccia a faccia con te stesso, ti fa conoscere e ti fa perdere come se niente fosse, basta una folata di vento che ti porta via.
Bologna fa rima con Montagna perché è lì che ho iniziato ad arrampicare, ed è lì che mi sono persa e ritrovata. Bologna fa rima con Montagna perché ti fa crescere, come cresci in Montagna. Fa rima con Montagna perché ha mille sfaccettature e sfumature e altrettanti modi di affrontarla, ma poi l’unico vero modo è uno: di petto.

Fa rima con Montagna perché devi imparare a conoscerla, prima di potertici muovere con dimestichezza, senza cadere più, devi conoscerla se non vuoi che ti affossi, che ti annulli, che vinca lei. Fa rima con Montagna perché è una gran signora, bella e affascinante, ma piena di capricci. Fa rima con Montagna perché porta con sé sogni e desideri, storie di piccoli e grandi uomini, storie di persone comuni, ma storie intense, tutte. Fa rima con Montagna perché troppe volte ti fa chiedere “perché”, e troppe volte ti lascia senza risposta. 

Fa rima con Montagna perché è un rito di passaggio, non ti ci puoi fermare, sennò non l’afferri. Ci devi passare, devi viverla, devi prenderne e darle il meglio, e devi lasciarla, per poi tornarci, e tornarci ancora, ogni volta nuovo.
Fa rima con Montagna perché porta in sé tanta saggezza. Fa rima con Montagna perché è condivisione, è unione e sorrisi. Vino e cibo insieme. Fatica e appagamento. Fuoco e meritato riposo. Calma e tempeste. Tempesta e calma. Ma anche vuoto. E difficoltà e sofferenza. E soddisfazioni.
Bologna fa rima con Montagna perché ti dà e ti toglie, ma in fondo una volta che l’hai incontrata e conosciuta non puoi più farne a meno. Fa rima con Montagna perché ti entra dentro e nello stesso momento tu entri a farne parte e inevitabilmente ci lasci una parte di te.
Fa rima con Montagna perché è amicizia, musica, vento, amore, silenzio e solitudine tutt’insieme.
Perché ha ispirato e continua ad ispirare grandi e piccoli pensatori. Perché è arte e cultura. Perché è conoscenza di sé e dell’altro.
Bologna fa rima con Montagna perché non è lei che deve capirti, sei tu che devi capire lei, capire com’è fatta e come affrontarla, come comportarti con lei, da solo o insieme agli altri…

Bologna fa rima con Montagna perché è una musa complicata, la devi prendere per il verso giusto sennò ti respinge e ti affonda.
Fa rima con Montagna perché arrivi che sei uno e te ne vai diverso, più pieno e più vicino a te stesso e alle persone con cui hai condiviso il cammino, ma con un gran senso di vuoto che ti lascia un pieno così grande che ti entra dentro e da cui poi, però, a volte, ti devi allontanare. Perché sennò si prende tutto. E allora poi ti manca. 

Capita che ti ci abitui a quella mancanza. E quando però ci pensi, quell’abitudine pesa, pesa come un macigno, il grande macigno che vorresti scalare.

Fa rima con Montagna perché ti resta nel cuore e non se ne va più. Ti entra nel cervello e ci rimane. Ti pulsa nelle vene e ti occupa i pensieri, e non riesci mai a rispondere davvero al perché.

Fa rima con Montagna perché è così che io l’ho vissuta. Ed è così che vivo la Montagna. E la mia relazione con Bologna e con la Montagna è iniziata insieme, tanto tempo fa. E tanto mi hanno dato entrambe. E tanto mi devono ancora dare.

Bologna fa rima con Montagna perché qui si nasce e qui si muore. E qui si rinasce. 

Advertisements